InfoSISA

InfoSISA è la “piccola televisione” del SISA: in un formato più gradevole dei nostri pipponi teorici (che pure servono…), cerchiamo di presentare e dare delle risposte ai problemi della realtà giovanile e della scuola pubblica ticinesi.

YouTube-Logo

Segui il nostro canale YouTube per restare aggiornato sulle ultime novità!

Ultimi video


Conferenza “Gioventù e sindacati” – Ginevra, 20 giugno 2019

In occasione della 108a conferenza internazionale del lavoro a Ginevra, una delegazione del SISA ha partecipato ad alcuni eventi collaterali organizzati dalla Federazione sindacale mondiale (leggi di più qui). Il coordinatore del SISA Zeno Casella ha preso la parola durante la conferenza dal titolo “Gioventù e sindacati” portando i saluti del sindacato studentesco e segnalando il nostro impegno per un ringiovanimento e un rafforzamento del sindacalismo di classe in Svizzera.


Sciopero delle donne: Lea Schertenleib presenta le rivendicazioni del SISA! – Bellinzona, 14 giugno 2019

Al termine della manifestazione che ha chiuso lo sciopero delle donne del 14 giugno scorso, la compagna Lea Schertenleib ha preso la parola in Piazza Governo per presentare le rivendicazioni del SISA: parità salariale, educazione alla parità, stop al sessismo nelle scuole. Guarda qui le foto della manifestazione!


1° maggio 2019: parità salariale, lotta sindacale!

Come da tradizione, anche quest’anno il Sindacato Indipendente degli Studenti e Apprendisti (SISA) è sceso in piazza a fianco delle lavoratrici e dei lavoratori in occasione del corteo sindacale del 1° maggio, svoltosi quest’anno a Locarno. Lo spezzone studentesco ha intonato slogan come “parità salariale, lotta sindacale” o “basta sessismo nella scuola”: in questa giornata di mobilitazione, si è infatti voluto tornare a ribadire la necessità di politiche economiche e educative volte ad assicurare la parità fra uomo e donna. La compagna Lea Schertenleib ha preso la parola in Piazza Grande sottolineando l’impegno del sindacato studentesco nella lotta per l’emancipazione del genere femminile e illustrando le rivendicazioni promosse dal SISA (leggi qui).


Cosa vogliamo? Assise nazionali femministe – Bienne, 10.03.2019

In vista dello sciopero delle donne del 14 giugno 2019, il 10 marzo scorso 500 donne si sono riunite a Bienne per le assise nazionali femministe. Parità retributiva, protezione delle donne migranti, prevenzione contro le violenze sessiste e fine dello sfruttamento capitalistico del genere femminile: ecco alcune delle rivendicazioni, presentate dalle militanti del SISA presenti a Bienne, per cui sciopereremo il prossimo 14 giugno.


Economia e politica, quali risposte ai cambiamenti climatici? – 60 minuti (RSI) – 18.03.2019

Lunedì 18 marzo, tre giorni dopo lo sciopero per il clima che ha portato in piazza 4000 studentesse e studenti ticinesi, il coordinatore del SISA Rudi Alves ha partecipato alla puntata di “60 minuti” dedicata al riscaldamento climatico. In qualità di membro del coordinamento cantonale che ha organizzato lo sciopero, Rudi ha presentato le principali rivendicazioni del movimento e ne ha esposto i prossimi obiettivi. Guarda qui l’intero dibattito.


Binario 7 al capolinea – Il SISA resta vigile (Febbraio 2019)

Le Ferrovie Federali Svizzere hanno presentato il nuovo abbonamento “Seven25” che andrà a sostituire il cosiddetto “Binario7”, estendendone la validità anche ai trasporti urbani. Si tratta indubbiamente ma l’aumento delle tariffe già evocato dalle FFS non può divenire un nuovo salasso per le studentesse e gli studenti: il nostro obiettivo resta la gratuità totale dei trasporti pubblici per i giovani in formazione! Leggi qui il comunicato stampa.


Stop agli abusi in grigioverde! (Ottobre 2018)

Il sindacalista del SISA Alberto Togni ha partecipato lunedì 22 ottobre 2018 ad un dibattito organizzato da Teleticino sul tema degli abusi d’autorità all’interno delle caserme svizzere (leggi qui). Durante la trasmissione si è confrontato con il presidente dei Giovani UDC Daniel Grumelli: potete vedere qui i momenti salienti del dibattito!


1 anno di lotte, 1 anno di vittorie!

Si è appena concluso un nuovo anno scolastico, durante il quale il SISA ha lottato su più fronti (borse di studio, educazione civica, abusi nelle scuole e nelle caserme, ecc.) riuscendo a conseguire importanti vittorie. Tutto questo è stato possibile unicamente grazie all’impegno di tutte/i le/i militanti sindacali e al sostegno di tutte/i le/i simpatizzanti del SISA: GRAZIE A TUTTE/I!


Primo maggio 2018 – Giù le mani dalle nostre borse!

Il primo maggio 2018, in occasione della festa del lavoro, il SISA è sceso in piazza a Locarno a fianco dei salariati per rivendicare un migliore accesso all’istruzione, purtroppo ancora spesso un privilegio esclusivo delle fasce sociali più benestanti. Nel suo discorso, il coordinatore Rudi Alves ha sottolineato quindi l’importanza della lotta condotta dal SISA per il rafforzamento delle borse di studio (leggi qui).


Giù le mani dalle nostre borse! Settimana d’azione “In rivolta per l’istruzione!” (marzo 2018)

La settimana d’azione nazionale in difesa dell’istruzione ha toccato da vicino anche il Ticino, dove il SISA ha coordinato vari flashmob su tutto il territorio del Cantone, cui è seguita la manifestazione nazionale a Berna sabato 24 marzo 2018. Ripercorrete in immagini le azioni di protesta svoltesi in Ticino e a Berna, in difesa della scuola pubblica e del diritto!


In rivolta per l’istruzione! – Discorso del coordinatore a Berna

Il 24 marzo si è conclusa a Berna la settimana d’azione in difesa dell’istruzione: la manifestazione nazionale organizzata dall’alleanza studentesca Azione_Istruzione ha raccolto oltre 1000 studenti da tutto il Paese. I discorsi si sono tenuti in tutte le lingue nazionali, con il coordinatore del SISA Zeno Casella a presentare i problemi della scuola e degli studenti ticinesi.


Inventarsi il lavoro – Dibattito a “60 minuti”

I mutamenti strutturali del mercato del lavoro stanno avendo e avranno delle conseguenze considerevoli per i giovani lavoratori: precariato, riduzione delle garanzie occupazionali, incertezza e povertà sono fenomeni in aumento e vanno contrastati. Il coordinatore del SISA Zeno Casella, invitato alla trasmissione “60 minuti” condotta da Reto Ceschi, presenta le proposte del sindacato studentesco per un rilancio economico del Canton Ticino e per delle migliori prospettive occupazionali per i giovani.


Studenti sul piede di guerra: “Vogliamo il dietrofront del Parlamento!”

La raccolta firme a sostegno della petizione “Per un rafforzamento delle borse di studio, per un’istruzione più equa per tutte/i!” è iniziata con una prima bancarella al Liceo di Lugano 1 nella giornata di martedì 6 febbraio. Ticinonline ha intervistato il coordinatore Zeno Casella (leggi qui) e alcune studentesse per conoscere le ragioni delle nostre rivendicazioni.


Meno regali ai ricchi, più borse agli studenti!

La petizione “Per un rafforzamento delle borse di studio, per un’istruzione più equa per tutte/i!” vuole mettere un freno ai tagli nel campo degli aiuti allo studio e invertire la disastrosa tendenza registrata in questi anni. Il nostro coordinatore Zeno Casella illustra in questa intervista rilasciata al Quotidiano le ragioni che ci hanno portato a lanciare questa battaglia. Partecipa anche tu e firma la petizione: https://goo.gl/Um71sq


Studenti e apprendisti contro No Billag!

Durante la manifestazione a Bellinzona del 27 gennaio 2018, Luca Frei (membro del comitato centrale del SISA) presenta le ragioni degli studenti e degli apprendisti contro l’iniziativa “No Billag”. Questa costituisce un grave pericolo per l’occupazione e la formazione nel settore audio-visivo, così come per l’informazione indipendente a beneficio dei giovani: votiamo NO a “No Billag” il prossimo 4 marzo!


Messaggio di solidarietà: stop all’aumento delle tasse universitarie, stop alla mercificazione dell’istruzione!

Il 16 dicembre 2017 si svolge a Friborgo un incontro interregionale con varie delegazioni delle università svizzere toccate da aumenti delle tasse universitarie o da tagli al bilancio. Ecco il videomessaggio di solidarietà inviato dal SISA per sostenere la lotta per un’educazione pubblica e democratica!


Educazione civica: che ne pensano i giovani?

Nel dibattito sull’insegnamento della civica ci si è spesso interrogati su cosa ne pensassero i diretti interessati, ossia gli stessi giovani ticinesi: siamo andati a chiederglielo!


NO ad una civica nozionistica e controproducente! (settembre 2017)

Il 24 settembre 2017 il popolo ticinese sarà chiamato ad esprimersi sull’introduzione di una materia a sé stante con nota finale per l’insegnamento della civica. Il SISA invita tutti gli elettori a votare NO a questa modifica di legge: Gem Seno vi spiega perché in questo video informativo!


Valutazione & “Cartella dell’allievo” – Al servizio degli studenti o del padronato? (maggio 2017)

La riforma “La scuola che verrà” propone alcuni importanti interventi a livello di valutazione (introducendone una “discorsiva”) e di certificazione degli apprendimenti (con la nuova “cartella dell’allievo”).

Mattia Passardi, membro del Comitato Centrale del SISA, ve ne illustra qui i principali pregi e difetti: al servizio di chi sarà il “profilo” personale di ogni allievo? Si va verso una schedatura di massa degli studenti ticinesi?


L’autonomia degli istituti scolastici: primi passi verso la scuola-azienda (maggio 2017)

Uno dei capisaldi della riforma della scuola ticinese “La scuola che verrà” è l’autonomia amministrativa degli istituti scolastici. Un modello ripreso pari pari dalle direttive di Bruxelles, che ha già ispirato esperienze agghiaccianti come la “Buona scuola” di Renzi.

Zeno Casella, coordinatore del sindacato SISA, ne illustra gli aspetti salienti e le potenziali, temibili derive.


Personalizzazione & Differenziazione – Ostacoli o stimoli per lo sviluppo degli allievi? (marzo 2017)

Le principali innovazioni didattiche proposte dal progetto “La scuola che verrà” si riassumono in due concetti: “personalizzazione” e “differenziazione”.

Rudi Alves, membro del comitato centrale del SISA, presenta alcune delle criticità connesse a questo (relativamente) nuovo approccio all’insegnamento.


Competenze VS Conoscenze – Quali obiettivi per la scuola che verrà? (marzo 2017)

Uno dei punti centrali delle riforme scolastiche promosse dal DECS è il cosiddetto “approccio per competenze”. Ma in cosa consiste questo nuovo modello pedagogico, e soprattutto, quali rischi cela dietro di sé?

Luca Robertini, coordinatore del sindacato studentesco SISA, ve ne illustra luci e ombre in questo breve video riassuntivo!


NO alla Riforma 3 dell’imposizione delle imprese! (gennaio 2017)

Il 12 febbraio verremo chiamati a votare sulla Riforma 3 dell’imposizione delle imprese: scopri qui perché potrebbe tradursi in una catastrofe per la scuola e il diritto allo studio!


23 marzo – La scuola non molla (marzo 2016)

La giornata di vacanza decretata dal Governo come “contentino” per i nuovi risparmi nell’istruzione si è trasformata in un’importante mobilitazione di tutto il mondo della scuola: scoprila qui!


Salviamo la Casetta ex-Zoni (settembre 2012)

Il SISA si batte per evitare la demolizione della Casetta ex-Zoni di Bellinzona e perché sia restituita alla sua funzione di centro giovanile autorganizzato.