Vittoria del SISA: il viaggio in treno torna ad esser sereno

Il Sindacato Indipendente degli Studenti e Apprendisti (SISA) ha accolto con particolare soddisfazione la decisione delle FFS di aumentare l’offerta ferroviaria verso Oltregottardo nella fascia serale di domenica.

Già nello scorso dicembre il SISA si era mobilitato per contestare la soppressione della corsa delle 19.10 prevista dall’annuale revisione del piano orario, che (come previsto) si è rivelata particolarmente penalizzante per gli studenti ticinesi che si recano settimanalmente Oltralpe per motivi di studio. Assenza di collegamenti con la rete di trasporto pubblico in Ticino e nelle città di destinazione, sovraffollamento delle corse rimaste e penalizzazioni tariffarie ci hanno infatti accompagnato durante tutto il corso del presente semestre.

La costante sensibilizzazione, e le oltre 700 firme raccolte dal SISA  – seguite anche da una recente audizione con la Commissione Petizioni del Gran Consiglio – per rivendicare la reintroduzione della corsa delle 19.10 hanno quindi raggiunto il loro obiettivo, costringendo le FFS ad ammettere di aver peccato di negligenza, senza confrontarsi con la realtà vissuta quotidianamente dai propri passeggeri. Una vittoria quindi non solo per gli studenti, ma anche per tutti coloro rimasti vittima della politica aziendale delle Ferrovie, spesso rinchiuse in una logica privatistica che ben poco ha a che fare con il concetto di servizio pubblico.

Un primo importante passo è stato compiuto, ora occorrerà restare vigili affinché le FFS non facciano marcia indietro e confermino definitivamente questo aumento dell’offerta con il nuovo piano orario di dicembre 2017.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *