Meno precariato (in)competente, più lavoro qualificato!

Il 1° maggio 2017 il SISA è sceso in piazza per rivendicare l’adozione di una strategia globale contro il precariato e la disoccupazione giovanile: ancora troppo spesso per i giovani ticinesi è infatti difficile trovare un lavoro a tempo pieno, con condizioni salariali e di lavoro accettabili, che permetta di condurre una vita dignitosa.

Purtroppo la politica sembra non considerare a sufficienza queste gravi problematiche, limitandosi ad alcuni interventi palliativi che non risolvono la questione alla radice.

Per questo rivendichiamo:

  1. Una migliore e più solida formazione dei lavoratori;
  2. Un rafforzamento dell’assistenza ai disoccupati da parte del Cantone;
  3. Maggiori tutele nell’entrata sul mercato del lavoro;
  4. Un monitoraggio costante della carenza di lavoro tra i giovani.

Leggi qui il comunicato stampa in cui vengono illustrate nel dettaglio le misure rivendicate dal SISA:

Meno precariato (in)competente, più lavoro qualificato!

Nel corso del corteo sindacale del 1° maggio (guarda qui le foto), i militanti del SISA hanno distribuito questo volantino informativo:

Meno precariato (in)competente, più lavoro qualificato!

La situazione occupazionale dei giovani ticinesi è ben lungi dall’essere rosea, tuttavia la 20 politica stenta a dare delle risposte alle sempre maggiori problematiche di disoccupazione, precariato e indebitamento che riguardano le nuove generazioni (…)

Scarica qui il volantino in formato pdf!


 

Scarica come PDF