La scuola, che sarà? – Riflessioni critiche sulle riforme scolastiche

Nel 2014 il Dipartimento dell’Educazione (DECS) presentava il primo rapporto del progetto “La scuola che verrà”, una delle più ampie e significative riforme della scuola dell’obbligo dai tempi dell’istituzione della scuola media. Ma il processo di riforma non riguarda solo le strutture e l’organizzazione scolastica, bensì anche i contenuti stessi dell’insegnamento: il nuovo Piano di studi della scuola dell’obbligo rivoluziona infatti il paradigma pedagogico finora in vigore, introducendo il cosiddetto “approccio per competenze”.

Tuttavia, benché si sia dibattuto molto sulle ragioni e sulla validità di queste riforme, il futuro della scuola ticinese resta ancora estremamente indefinito. È per questo motivo che il SISA, sulla base di una semplice eppure complessa domanda (“La scuola, che sarà?”), si è interrogato a fondo sulle vere origini di molte delle proposte avanzate dal DECS e sulle possibili derive cui queste potrebbero dare luogo.

Il documento scaturito da questa riflessione è stato inviato al DECS quale risposta alla seconda fase di consultazione sul progetto di riforma, tuttavia esso è stato altrettanto concepito come uno strumento di divulgazione e di stimolo alla riflessione (che, seppur abbondante, spesso si trova alquanto vuota di contenuti o elusiva su certi punti cruciali). Buona lettura!

La scuola, che sarà? – Appunti critici sulle riforme della scuola dell’obbligo ticinese

La scuola, che sarà? È con questa domanda che il Sindacato Indipendente degli Studenti e Apprendisti (SISA) si pone di fronte alla volontà riformatrice del Dipartimento dell’Educazione…

Clicca qui per scaricare il file pdf!

 

Una sintesi per chi non avesse tempo

Leggi qui il comunicato stampa diramato dal SISA in seguito alla pubblicazione del documento (una breve sintesi per chi non avesse tempo di affrontare l’intero documento):

La scuola-azienda che verrà? No, grazie.

Un’altra presentazione per chi non volesse leggere

Guarda qui i video esplicativi prodotti dai militanti del SISA, nei quali vengono sinteticamente ripercorsi i principali nodi critici delle riforme promosse dal DECS:

Scarica come PDF